Un pullmann di pionieri a dar vita alla Zerlina

zanmattiIn un casale della campagna romana, una bionda lady emiliana, stanca di fare la donna in carriera, ha fondato un allevamento di bassotti nani e poi di Scottish. Un bel giorno arrivò a Roma un pullman di pionieri carico di cani, gatti e un pappagallo, e alla testa di quella insolita spedizione c’era lei, Marielisa Zanmatti, che fino al giorno prima aveva lavorato a Vogue e in pubblicità a Milano, e aveva davanti a sé (e alle spalle) quel che si dice una brillante carriera. Carriera che l’incontro con la "caninità" aveva messo in seria discussione e, in poco tempo, fuori uso, risvegliando anche l’anima emiliana attaccata alla terra. E così oggi, dopo quarant’anni dalla famosa spedizione dei pionieri su quel pullman carico di cani, gatti e un pappagallo, l’Allevamento della Zerlina è un piccolo angolo di paradiso nella campagna romana, dove a farla da padroni sono gli animali. (Flaminia Morandi)

Leggi Tutto