Via Casale di Tragliatella, 182

00054 Fiumicino (Roma)

 

sound byJbgmusic

Scottish Terrier

ceramica scottishGli antenati del nostro moderno e snobbissimo Scottish si svilupparono nelle impervie Highlands di Scozia, in condizioni ambientali al limite, tempo infame, vento infame e terra rocciosa.

Nessuna preoccupazione per l’estetica, di cui ci si preoccupò molto dopo, mentre grande attenzione venne dedicata all’abilità del cane a ripulire il territorio dai nocivi, infestanti predatori. Coraggio, tenacia e ferocia nello sbranare la preda e insieme lealtà e amicizia verso il padrone: questa sua forza fisica e di carattere gli ha conferito l'appellativo di "die hard", duro a morire.

Nel 1906 C.J.Davies, nel primo libro interamente dedicato alla razza, ipotizzò molto seriamente che discendessero più probabilmente dagli orsi che dai lupi. Nel dopoguerra gli arti si abbassano, il tronco si accorcia e il cranio, da largo e grossolano, si stringe e diventa elegante; la resistentissima qualità del pelo, in tutti i suoi colori, viene domata con tolettature.

Gran Bretagna e America ebbero gli allevatori più devoti e accaniti e i pedigree di questa razza straordinaria divennero leggende difoto prima caccia, di terra e di acque. Negli anni '20 era il prediletto dagli artisti che promuovevano lo stile liberty e si ricordano grandi personaggi sempre accompagnati dal loro Scottish: dal foto dopopresidente americano Roosevelt allo scrittore F. Scott Fitzgerald, dall'attore Humphrey Bogart all'ex presidente USA George W. Bush. Scrittori, artisti, attori, dittatori e intellettuali hanno tratto piacere e amicizia da questo tosto guerriero al quale dovete sempre dimostrare di avere più palle di lui, ma che sarà pronto a rallentare il suo passo e la sua terribile energia quando siete stanchi, perché vi vorrà molto bene, anche se preferirà non avere le vostre mani addosso. Una volta proprietari di Scottish, sarete sempre proprietari di Scottish. Con lui si tratta alla pari, perché è un nobile, un re, e per nessun motivo è servo. Né ubbidiente se non ne approva la ragione. E' l'unico cane con cui si può discutere, esasperarsi fino poi a cercare la sua approvazione, che poi ci viene concessa solo se abbiamo ragione.

Schottish newPensare "Che carini, dormono tutti insieme" non è per gli Scottish, cucce e brande non vengono condivise, né il piatto della pappa. La razza non conosce la condivisione. Questo è mio, quello è mio pure. Io qua, tu là, compreso il proprietario. Ironia, tenerezza e capacità di far girar le palle si mescolano armoniosamente. E certe cose andrebbero chiarite prima di fargli metter piede in casa perché, anche se le altre razze possono apparire più furbe e più pronte ad apprendere più rapidamente, nessuna vi offrirà mai l'intesa e l'approvazione o disapprovazione di questo taciturno scozzese che abbaia solo a ragione, che non si perde in chiacchiere e prende la vita come capita. Se amate un po' di solitudine e la discrezione, e soprattutto se sapete rispettare la privacy degli altri, vi consiglio lo Scottish.